GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

La Giornata internazionale della donna celebra i progressi in ambito economico, politico e culturale raggiunti dalle donne in tutto il mondo. Questo riconoscimento si basa su un principio universale che prescinde da divisioni, siano esse etniche, linguistiche, culturali, economiche o politiche.

La Giornata internazionale della donna si ispira alle attività dei movimenti dei lavoratori agli inizi del XX secolo in Nord America e in Europa. La prima giornata internazionale delle donne è stata celebrata dagli Stati Uniti il 28 febbraio del 1909. Il Partito socialista americano, in seguito, scelse questa giornata in onore dello sciopero dei lavoratori del settore vestiario durante il quale le donne protestarono per le condizioni lavorative dell’epoca. Le Nazioni Unite, la cui Carta rappresenta il primo statuto internazionale che nel 1945 ha affermato il principio di uguaglianza tra i generi, hanno designato (a partire dal 1975) l’8 marzo come giornata internazionale della donna.

Perché la mimosa è il simbolo della Festa delle donne?

La mimosa è il simbolo della Festa della donna, il fiore vivace e profumato che si regala alle rappresentati del sesso femminile l’8 marzo, ovvero durante la Giornata internazionale della donna che vuole ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche raggiunte dal sesso femminile. Perché, però, proprio il rametto di mimosa è stato associato a questa ricorrenza? Innanzitutto fiorisce in questo periodo dell’anno, ovvero a meno di un mese dall’inizio della primavera, e, come se non bastasse, la scelta è legata anche a ragioni storiche. Sono state le femministe ex-partigiane Rita Montagna e Teresa Mattei ad averle regalate per prime alla Festa della donna, anche se già secoli e secoli prima gli Indiani d’America avevano dato dei profondi significati simbolici all’iconico fiore giallo.

Le origini della festa della donna vengono tradizionalmente legate all’incendio di una fabbrica di camicie Cotton o Cottons avvenuto nel 1908 a New York, durante il quale persero la vita moltissime operaie. Leggenda narra che accanto alla fabbrica andata in fiamme ci fosse proprio un albero di mimose: Sarebbe proprio questo il motivo per cui la pianta è stata poi scelta come simbolo ufficiale della festa dedicata alle donne. Diversa è invece la tradizione italiana: si dice che qui la mimosa sia diventata la “pianta delle donne” nel 1946, quando l’UDI, cioè l’Unione Donne Italiane, cercava un fiore che potesse essere regalato al sesso femminile in occasione della prima Festa delle donne del dopoguerra. La mimosa era una delle poche piante che fioriva agli inizi di marzo ed inoltre era poco costosa. Da allora è diventata anche nel nostro paese il simbolo di questa giornata.

Il significato della mimosa nella Giornata mondiale della donna

La mimosa è un fiore giallo, vivace e allegro e secondo la tradizione ha un significato ben preciso. E’ una pianta originaria dell’Australia, ma anche in Europa ha trovato il clima ideale per crescere e svilupparsi. I suoi classici fiori gialli sbocciano a fine inverno e con il loro colore intenso smorzano il grigiore della stagione fredda ed anticipano la solarità della primavera. Secondo gli Indiani d’America, inoltre, i fiori della mimosa significano forza e femminilità e non sarebbe dunque un caso se questa pianta è diventata simbolo della Festa della donna.

font: https://www.fanpage.it/stile-e-trend/viaggi/perche-si-regala-la-mimosa-per-la-festa-della-donna-il-significato-del-fiore-simbolo-dell8-marzo/


________________________________________________

 

Quest’anno la Giornata internazionale delle donne ha come tema “Le donne in un mondo del lavoro in evoluzione: verso un pianeta 50-50 nel 2030”. Il tema scelto mira a promuovere il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, e nello specifico gli obiettivi numero 5 e 4. L’obiettivo numero 5 si focalizza sull’uguaglianza di genere e sull’empowerment delle donne e delle ragazze; il numero 4 si incentra sull’accesso globale alla formazione di qualità e all’apprendimento continuo.

Nonostante molti progressi siano stati fatti in questi ambiti grazie agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, molto donne e ragazze nel mondo continuano a essere vittime di violenza e discriminazione. Ancora oggi solamente due terzi dei paesi nelle regioni più sviluppate hanno raggiunto la parità di genere per ciò che concerne l’educazione primaria. La proporzione della presenza femminile in posizioni lavorative al di fuori del settore agricolo è aumentata del 6% dal 1990 al 2015 e in soli 46 Paesi nel mondo, alle donne è stato assegnato più del 30% dei seggi nei Parlamenti in almeno una delle camere.

Le iniziative Italiane per promuovere i diritti delle donne in questa Giornata internazionale sono molte.
Scopri di più:
https://www.onuitalia.it/giornata-internazionale-della-donna/

Comments (0)

No comments at this moment
Product added to wishlist
Product added to compare.

Iscriviti alla newsletter per ricevere
subito un codice sconto del 10% sul tuo primo acquisto.